In Piegatura

“Non ci sono più le mezze stagioni.”

“Pensa che qui era tuta campagna.”

Quanti luoghi comuni conosci? Io tantissimi!

 

“Non ci sono più i giovani di una volta” Per forza… son diventati vecchi…

 

Qualcuno lascia il tempo che trova, ma qualcun altro, invece, almeno secondo me, merita una valutazione che ora affronteremo insieme.

 

“Non ci sono più le macchine di una volta!”

 

Ecco, questo, almeno in parte ha il suo perché!

Prendi il phon di tua nonna: lascia stare che se lo accendi consuma come Gardaland, ma effettivamente funziona imperterrito dagli anni ’60. Ha un corpo in metallo e pesa dieci chili, ma chi lo ammazza?

 

In parte questo è successo anche per le presse piegatrici…

 

Un tempo non c’erano tutti questi ingegneri a far calcoli, i margini erano più ampi e quindi spesso si sovradimensionava. Quindi, capita che macchine strutturalmente robuste siano diventate obsolete dal punto di vista elettrico ed elettronico.

Insomma, sono invecchiate nelle performance e nella sicurezza…

 

MA UNA SOLUZIONE C’È: IL RETROFITTING

 

È un mercato potenzialmente enorme, che fino a un paio di anni fa confesso non sapevo nemmeno che esistesse!

 

IN PAROLE POVERE:

Il retrofitting ti consente di tenerti la macchina che hai sempre utilizzato con soddisfazione e di poter continuare a farlo per molti molti molti anni ancora semplicemente rinnovandola.

 

Sarebbe in pratica quella che in chirurgia è il trapianto di organi… e si rivela molto interessante in alternativa all’acquisto di una macchina nuova.

 

Con un investimento relativamente basso spendi molto meno che per portarti a casa la peggiore macchina esistente sul mercato, quella che puzza di gomma e vernice da mal di testa e che se apri il quadro elettrico sembra una spaghettata allo scoglio.

La classica cinesazza no logo di importazione che costa meno della materia prima, con un punto di domanda sull’assistenza e che dopo poco ti lascia.

 

Vediamo quindi dove può intervenire il retrofitting:

 

1.

SULLA SICUREZZA CON L’INSTALLAZIONE DELLE FOTOCELLULE A NORMA DI LEGGE

Non per fare terrorismo, ma senza di esse se succede qualcosa sei nella melma (ho detto melma per non scandalizzare nessuno, ma ci si intende, vero?) fino al collo.

Esistono kit praticamente per ogni macchina: Schiavi RG, barra di torsione e ovviamente sincronizzate.

 


 

2.

SUL CONTROLLO NUMERICO CON VARI STEP

Basta con quel posizionatore che se va in pensione Gianni nessuno sa più che cavolo di numeri inserire!

Puoi mettere un controllo a tre assi o uno moderno, anche grafico pari a quelli che installano i produttori delle macchine nuove.

 


 

3.

SUI COMPONENTI

Registri posteriori, tavole di compensazione e chi più ne ha più ne metta.

Chiaro poi, non è l’alternativa ad un ottimo nuovo, ma per molti può essere l’unica possibilità o rivelarsi comunque la strada più conveniente.

 


 

Ci sono grafici molto interessanti che mostrano quanto sia vantaggiosa la scelta del retrofitting in base alla macchina di cui disponi, che conosci e che ha dimostrato di avere due spalle belle larghe!

 

Il retrofitting è una strada da valutare seriamente!

 

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!

E' disponibile il nuovo libro

Progettare elementi in lamiera piegata

Trucchi e consigli per l’ufficio tecnico